lunedì 7 agosto 2017

Review Party...





Shadow Play
di 
Domino Finn


TRAMA
Mi chiamo Cisco Suarez e una settimana fa ero morto.
Costretto da una maledizione a servire un’organizzazione avvolta dalle ombre, ho parecchio sangue sulle mie mani. Per fortuna ho anche un problema a rispettare le autorità, perciò non prendo più ordini e la prima cosa da fare sulla mia lista è abbattere quei bastardi.
Se sono bravo in qualcosa, è cercare in posti bui. Ma ho anche delle ombre di mio. Dei fatti terribili continuano a tormentarmi e non sto parlando di un tipo di tormento metaforico. Sto parlando di fantasmi, di maghi... e di quell’entità dagli scintillanti occhi rossi.
Questo dimostra che è vero quello che dicono: si raccoglie ciò che si semina.
La resurrezione è sopravvalutata o cosa?





***Il mio pensiero***



Buon pomeriggio a tutti.
Con grande piacere vi do oggi un caloroso benvenuto al Review Party per l'uscita di "Shadow play" di Domino Finn per Dunwich Edizioni.
Per potervi parlare bene di "Shadow play" ho bisogno di fare un piccolo passo indietro e di partire dal primo libro della serie Dead Man, un libro che ci fa innamorare del protagonista ma che, soprattutto, ci incanta con una trama strepitosa. 
Dead man, primo libro della serie Il fuorilegge della magia nera, ci parla di Cisco Suarez, negromante animista, un personaggio che incarna l'uomo che desidera ardentemente la vendetta e che vuole compierla alla perfezione.
La storia di Dead man si apre con il protagonista che si sveglia in un cassonetto, senza sapere come sia finito lì, convinto di avere ancora 24 anni e credendo che sia passato solo un giorno. Il primo impatto con la realtà avviene quando s'imbatte in una gang di Miami, che pratica la magia nera, che lo vuole morto e che lo costringe alla fuga. Scappando, intravede il riflesso del suo corpo dal finestrino di un'auto in corsa, rendendosi conto di essersi trasformato in un uomo più massiccio e potente.
Tra scontri di magia e investigazioni Cisco inizia a mettere insieme i numerosi tasselli che,  piano piano, lo avvicinano alla verità e a scoprire quello che gli è successo non solo in un giorno ma nell'arco di 10 anni di buio totale. Dead man si chiude con la scoperta di un'amara e tragica realtà per Cisco, che ora vuole solo vendetta poiché, in quei 10 anni di assenza, tante cose sono cambiate: ha scoperto finalmente chi è stato a uccidere la sua famiglia, ovvero lui stesso, e ha capito il motivo per cui è diventato lo schiavo zombie killer di "Il Branco", il gruppo che comanda tutta la città di Miami. 
Come se tutto questo non bastasse, la scoperta di avere una figlia che non sa della sua esistenza lo porta a restare un po' in bilico, anche se il suo desiderio di vendetta ora è più forte di prima. 
La rabbia è intensa ed enorme per Cisco, che non vuole altro che scoprire chi ha tessuto quella ragnatela di intrighi, che lo hanno  invischiato in una situazione apparentemente insostenibile e senza via d'uscita.
Shadow play inizia esattamente pochi giorni dopo dal finale raccontato nel primo volume. Lo ammetto, trovo questa serie sempre più pazzesca perché nella nuova storia troviamo un altro intreccio narrativo al cardiopalma: tra lotte con vampiri zombie, elementi soprannaturali e animisti, vediamo come Cisco continuerà a indagare su "Il branco" e su coloro che hanno tessuto quella ragnatela incredibile pur di arrivare al "corno", l'artefatto antico dai grandi poteri magici, ovvero coloro che lo hanno ucciso, rendendolo uno schiavo zombie killer.
In questo nuovo libro vedremo come i poltergeist invaderanno la vita di Cisco, ma vedremo anche come altri tasselli arriveranno a completare un puzzle di una storia passata che, lentamente, sta emergendo dall'oscurità, portando Cisco a capire davvero chi si cela dietro a tutto.
A differenza del primo libro questo è molto più analitico: vedremo come la mente del protagonista elaborerà ancora più nozioni, e devo dire che il suo lato da logorroico mentale è ancora più adorabile. Gli scontri in questo nuovo capitolo saranno all'ordine del giorno: Cisco userà un'altra magia delle ombre e ritornerà sul luogo dove è morto 10 anni prima. Da lì le cose inizieranno ad andare male e le scoperte che ci saranno in questo secondo libro porteranno davvero a restare senza fiato. Da fan di questa serie devo dire che la svolta a cui si assiste in questo libro non me la sarei mai aspettata, e definirla pazzesca e sorprendente è dire poco!
Domino Finn ha una capacità incredibile nello scrivere che colpisce, riesce a intrecciare magia, realtà è intrighi in una maniera così incredibile che non si può far altro che restare incollati fino all'ultima pagina per scoprire cosa succede, emozionandoci sempre di più!
Ringrazio la Dunwich Edizoni per avermi permesso di leggere questo libro in anteprima!

*****5 Stelle


4 commenti:

  1. è davvero pazzesca e spero di avere presto il seguito

    RispondiElimina
  2. Io ho preferito questo secondo capitolo e aspetto gli altri volumi.

    RispondiElimina